La banalità del male. Il lapsus “grillino” sui “clandestini”.

18 giugno 2015 / 0 comments

Sono persuaso che, mutualmente e reciprocamente, le convinzioni influenzano le nostre esperienze e l’interpretazione della realtà collegando le nostre esperienze ai nostri sistemi di criteri o valori. Naturalmente vale anche viceversa, in un percorso biunivoco. In altre parole il nostro linguaggio dell’età adulta che prende forma in espressioni verbali è in connessione alle esperienze – attraverso i convincimenti che abbiamo…

Read more →

“Tutto normale, Houston. Buon rientro”

31 agosto 2014 / 0 comments

L’estate è finita. Quella metereologica forse non è mai cominciata o meglio è stata una stagione, come dire, a singhiozzo. Mi riferisco a quella del riposo e delle distrazioni imposte dalle vacanze lavorative e da quelle scolastiche. Per i più (non per chi scrive che non è mai andato via ) è tempo della sindrome da rientro. Anche…

Read more →

Certe volte, certe vite

22 luglio 2014 / 1 comment

Amo viaggiare sui treni, in generale su quelli che una volta si chiamavano mezzi pubblici ma che ora, in corso di privatizzazione, di pubblico hanno solo  la socializzazione del disagio e la moltitudine di persone che li affollano; oppure mi piace viaggiare in macchina ma da passaggero. Certe volte, cosi’,  capita di distrarmi con le…

Read more →

La crisi Radicale e la necessità di uscire dal “canovaccio” interno attuale.

16 luglio 2014 / 8 comments

E’ qualche tempo che ci vado pensando. Me ne sono fatto una ragione anche se ho un pò pudore a scriverne. Mi limito a fare una descrizione, la quanto più oggettiva possibile, di quello che vedo e che sento, consapevole che la politica si nutre anche di una certa benevola dose di rappresentazione. Sono tuttora iscritto…

Read more →