Nuovo sondaggio sulla “chiusura” delle frontiere ai confini con la Francia

17 giugno 2015 / 0 comments

La Francia, in queste ore, ha ripristinato i controlli alle sue frontiere per riammettere tutti gli stranieri che, pur accolti e soccorsi dall’Italia e la cui domanda di protezione internazionale deve essere ancora valutata,  vorrebbero recarsi oltralpe. Qui vi propongo un sondaggio. Certo la situazione è complessa ma fatemi sapere cosa ne pensate.

E’ ufficiale: Conte mi legge.

6 settembre 2014 / 0 comments

Lasciatemi prendere dei meriti, anche quelli che non ho. Tanto la nazionale sembra aver cominciato bene il suo nuovo corso e ci si può scherzare anche un po’ su senza temere troppi risentimenti. La cronologia e i contenuti che vi propongo mi sembrano inequivoci. Il 13 luglio scorso a campionati mondiali ancora in corso scrivevo questo articolo…

Read more →

Immigrazione, le ricette di un paese solo non sono mai miracolose.

27 agosto 2014 / 0 comments

I numeri, quelli dell’Unhcr (l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di rifugiati) sono impressionanti: nel Mediterraneo  sono quasi 1900 i  morti (precisamente 1889) dall’inizio dell’anno, di cui 1600 negli ultimi 3 mesi. Nel 2014, infatti sono stati 124.380 gli arrivi via mare in Europa (nel 2013 erano stati 60mila), di cui ben 108.172 in…

Read more →

Facezie ferragostane

14 agosto 2014 / 0 comments

E’ proprio ferragosto. Sembra di essere in una domenica permanente nella settimana che ingloba la festa dell’estate. Complice il clima, non proprio estivo, e la crisi la politica, lo sport e altri settori del bel paese non sembrano essere andati in vacanza. Le notizie si susseguono e costringono i pochi operatori, magari avventizi stagionali, dell’informazione…

Read more →

I canguri e la fauna italica.

30 luglio 2014 / 0 comments

I mezzi dell’ informazione italiana ne hanno coniata un’altra che sta andando per la maggiore: i canguri (per indicare la possibilità riservata al Presidente del Senato di saltare l’esame e la votazione, in talune condizioni, di alcuni emendamenti). Se non fossero in gioco questioni serie e cioè riforme capaci di modificare l’assetto costituzionale ci sarebbe, come al solito, da…

Read more →

Tavecchio e la classe dirigente di questo paese.

26 luglio 2014 / 0 comments

“L’Inghilterra rispetto a noi è un’altra cosa: individua dei soggetti che possono entrare in base alla loro professionalità. Da noi invece arriva «Opti Pobà», che prima mangiava le banane e adesso gioca titolare nella Lazio“; questa è la frase che ha pronunciato innanzi all’Assemblea del settantenne Carlo Tavecchio, segretario della Lega Nazionale Calcio Dilettanti  e aspirante alla presidenza…

Read more →

E la novità è tutta qua ?

15 luglio 2014 / 2 comments

Non me ne vogliano gli internauati esperti di social, come d’altronde il sottoscritto, ma – al netto delle roboanti e continue twitterrate e dei ripetuti annunci, con tanto di presentazione power point, delle numerose riforme – dell’apparente novità renziana resta ben poco. L’appeal mediatico c’è e con quello si mantiene un clima sondaggistico favorevole tra i pur sempre meno numerosi…

Read more →

Assuefazione

15 luglio 2014 / 0 comments

La Treccani definisce l’assuefazione quel “fenomeno che si verifica nell’organismo per effetto della somministrazione continua di un farmaco (analgesici, tranquillanti, ecc.), per cui viene a diminuire, o addirittura ad annullarsi, la sua efficacia”. Ci si assuefà a tutte quelle cose che provocano una sana indignazione, una positiva reazione, un agitarsi per un cambiamento reale: l’essere umano…

Read more →

La polivalenza di un dato.

14 luglio 2014 / 1 comment

Troppo spesso siamo abituati a letture lineari. Sono letture facili, ci fanno schierare, pro o contro; ci fanno indignare. Sono utili a creare un clima. Molta informazione gioca su questo. Ci viene riferita una statistica, uno scarto percentuale e automaticamente ci viene proposta una conclusione, una cosiddetta evidenza. Molto spesso però l’evidenza non è legata da…

Read more →

Talento versus organizzazione: consigli per il mondo del calcio (e non solo)

13 luglio 2014 / 2 comments

Prima Pelè oggi Neymar passando per Ronaldo e Zico, prima Maradona e oggi Messi, da noi i vari Baggio, Totti e Del Piero hanno sempre animato un dibattito: per il successo è meglio avere dei talenti in squadra o prediligere l’organizzazione di quest’ultima, piegando l’estro e la fantasia al collettivo, agli schemi di gioco ? Da…

Read more →

Quanto le cronache giudiziare ignorano

12 luglio 2014 / 0 comments

Rimbomba a pranzo e a cena la notizia dei problemi giudiziari di Silvio Berlusconi: la richiesta di rinvio a giudizio a Bari per la vicenda Tarantini e la requisitoria del Procuratore per il processo cosiddetto “Ruby”. Canali in chiaro, a pagamento, via satellite o digitali, giornali e quotidiani on line ribattono da alcune ore questa…

Read more →

Indicatori da crisi sociale

10 luglio 2014 / 0 comments

Certi indicatori non possono essere sottovalutati. Qui non è questione di spread, di mercato azionario o di rendimenti finanziari. E’ questione di abitudini degli italiani che già per cultura sono poco propensi al rischio. La spesa sanitaria ha avuto una flessione pari al – 5,7 %; il prezzo delle case è sceso negli ultimi anni del…

Read more →

Italicum

9 luglio 2014 / 0 comments

Senza parole, si commenta da solo.

Ebola, la scienza e “Aiutiamoli a casa loro”.

8 luglio 2014 / 2 comments

Già avevo affrontato il tema degli imponenti flussi migratori (link) connessi a situazioni di tragiche guerre civili. Sostenevo che in quel caso è davvero difficile, se non proprio impossibile, immaginare di dare una mano alle popolazioni in fuga proprio a casa loro, semplicemente perché una casa non ce l’hanno o perché, nel persistere del conflitto, rischierebbero quella morte atroce che, magari, gli è già…

Read more →

Senza riflettere: i braccialetti, l’ipertrofia delle leggi e la riforma del Senato

4 luglio 2014 / 2 comments

Che storia quella dei braccialetti elettronici ! Dovevano essere la panacea di tutti i mali del “sistema carcere” e miracolosamente ridurre la popolazione carceraria rendendo il ricorso alla detenzione, tanto quella cautelare quanto quella nei momenti finali dell’esecuzione della pena, nelle quattro mura delle nostre Case circondariali. In pompa magna il Governo in carica ne aveva…

Read more →

La cultura (e il successo) delle “Cucine da incubo”

3 luglio 2014 / 0 comments

All’inizio fu “Cucine da incubo” con lo chef britannico Gordon Ramsay, poi si è passati al formato molto simile, sempre inglese, “Hotel da incubo” per arrivare alla versione italiana, in salsa partenopea, con la lente puntata su ristoranti italiani ormai persi in ordine a fatturato e capacità attrattiva dei clienti  e con lo chef, poco british ma molto “stile pulcinella”, Cannavacciuolo a…

Read more →