Le “impazienze” di un mondo che corre (ma che sembra perdere la direzione).

4 febbraio 2017 / 0 comments

C’è chi ha parlato spesso di “turbo-politica”, di un correre del mondo cosiddetto reale contrapposto alle lentezze burocratiche o della classe politico-istituzionale. C’è chi ha messo in opposizione la velocità degli scambi economico-monetari e il passo da lumaca delle decisioni statali o degli organismi sovranazionali per richiamare la necessità di un cambio di passo di questi…

Read more →

Gli “umani” al seguito dei primati.

17 giugno 2015 / 0 comments

La scienza ha teorizzato, pur non avendone le prove, una certa discendenza del genere umano dai primati e dagli scimpanzé. L’evoluzione ad un certo punto, per un caso fortunato, avrebbe deviato verso le sembianze fisiche o psichiche umane; un caso genetico di successo si potrebbe dire a distanza di centinaia di migliaia di anni. Eppure siamo sicuri che sia ancora…

Read more →

Meno di un anno fa scrivevo: “La mia esperienza al C.a.r.a. di Mineo”

31 agosto 2014 / 0 comments

Da una settimana sono tornato da un servizio in Val di Susa. A dicembre del 2013 ero impegnato a Catania, al C.a.r.a.. Quasi alla fine del periodo scrivevo questo sulla mia pagina facebook, spontaneamente ripreso anche dagli amici di Notizie Radicali. “L’aggregazione al C.a.r.a. di Mineo volge al termine. Una mattina, una notte e una sera…

Read more →

Tamoil, Cremona e l’associazione radicale Piero Welby.

22 luglio 2014 / 0 comments

 Questa è una storia che non leggerete molto facilmente soprattutto nelle testate giornalistiche nazionali e comunque non la leggerete così come la sto raccontando. E’ la storia dei radicali innanzi tutto, dei radicali cremonesi e di Sergio Ravelli, radicale tanto storico quanto ignoto. Sono più di trent’anni di iniziative, di denunce pubbliche e portate sui tavoli dei…

Read more →

Di Matteo e la difesa dell’indifendibile.

20 luglio 2014 / 7 comments

Di Matteo, il pm antimafia, così si sarebbe espresso (link): “Il Pd discute le riforme con un partito fondato da un colluso con Cosa nostra”; ed ancora: “Oggi questo esponente politico (dopo essere stato a sua volta definitivamente condannato per altri gravi reati), discute con il Presidente del Consiglio in carica di riformare la legge elettorale…

Read more →

C’è chi si indigna e chi si impegna. Lo sciopero della fame di Rita Bernardini

19 luglio 2014 / 0 comments

Siamo un paese strano, stranissimo, questo è vero. Un paese in cui Poste Italiane approva la trattativa Aliatalia-Ethiad e cioè un soggetto, facente ancora parte del “parastato” o più poeticamente delle società partecipate da capitale (e nonime) pubblico, che si occupa di raccomandate e risparmi è messa in condizionedi esprimere un parere vincolante su un’impresa che si occupa invece di trasporti e…

Read more →

Quanto le cronache giudiziare ignorano

12 luglio 2014 / 0 comments

Rimbomba a pranzo e a cena la notizia dei problemi giudiziari di Silvio Berlusconi: la richiesta di rinvio a giudizio a Bari per la vicenda Tarantini e la requisitoria del Procuratore per il processo cosiddetto “Ruby”. Canali in chiaro, a pagamento, via satellite o digitali, giornali e quotidiani on line ribattono da alcune ore questa…

Read more →

Perchè sono favorevole all’immunità (e non all’impunità).

11 luglio 2014 / 1 comment

Che si sia perso da un po’ il lumicino della ragione democratica e qualche principio costituzionale di fondo è una cosa che comincia ad essere lampante anche ad un profano come il sottoscritto. Il dibattito di questi giorni sulle riforme istituzionali, per quello che riusciamo a comprendere e filtra da una tv sempre più opaca…

Read more →

Senza riflettere: i braccialetti, l’ipertrofia delle leggi e la riforma del Senato

4 luglio 2014 / 2 comments

Che storia quella dei braccialetti elettronici ! Dovevano essere la panacea di tutti i mali del “sistema carcere” e miracolosamente ridurre la popolazione carceraria rendendo il ricorso alla detenzione, tanto quella cautelare quanto quella nei momenti finali dell’esecuzione della pena, nelle quattro mura delle nostre Case circondariali. In pompa magna il Governo in carica ne aveva…

Read more →

Le scuse dopo 30 anni…

29 giugno 2014 / 2 comments

Trenta anni fa frequentavo la 3° media alla Cocco Ortu; abitavo in una periferia romana e di là a poco io e mio fratello saremmo stati, nostro malgrado, protagonisti di un episodio balzato alla cronache nazionali: il sequestro di un’intera classe di alunni e l’omicidio di un bidello da parte di uno squilibrato entrato nella Scuola armato….

Read more →