La prima giornata di serie A (e i primi pronostici)

28 luglio 2014 - Leggerezze / Old

Sono usciti i calendari dei serie A. Ecco a voi la prima giornata e la prima proposta di schedina ragionata.

1) Tavecchio- Ogni altro dei 60 milioni di italiani     “2”   (al suo posto ciascuno dei 59.999.999 italiani avrebbe espresso il   principio della meritocrazia senza usare quella frase sui negher);

2) Israele-Palestinesi di Hamas   “x” (insomma fra razzi, bombardamenti ed avanzate militari e morti ne stanno  facendo di sciocchezze, per me pari sono: fermatevi !)

3) Riformatori renziani – Controriformatori resistenti di quello che comunque non va    “x” (il voto slitterà sicuramente dopo la prima giornata di campionato, quindi un nulla di fatto);

4) Nibali – Resto del mondo ciclistico “1”  (decisamente pronostico a favore dello squalo siciliano, con la speranza di non doverlo rivedere dopo l’ennesima confessione) ;

5) Buffon – Seredova “2” (cosa ci troverà di meglio nella D’Amico non si è ancora  capito; intanto la bella dell’est succhierà eccome dal patrimonio del numero 1, presentando un conto salatissimo);

6) Schettino-Evidenza dei fatti “1,x,2”  (con la frase «Il recupero? Vuol dire che avevo ragione» dimostra che lui non si arrende ad ogni logica ricostruzione delle cose e del suo ruolo di comando, pronostico da tripla);

7) Qualità dell’aria in casa – Salute “2” (secondo una ricerca dell’Università di Exeter – esisterà veramente ? – respirare le scoregge del vicino fa bene alla salute per un complesso motivo biochimico cellulare; è proprio vero “tromba di culo, sanità di corpo”.

8) Germania di Merkel – Procure- “1x” (i tedeschi stanno brevettando e costruendo 2000 cellulari a prova di intercettazione; contro gli americani passi ma il pareggio va pronosticato perché semplicemente non conoscono l’ostinata fantasia delle procure italiane)

9) Guerra-pace “1” (in questo momento storico i conflitti bellici, purtroppo, in ogni parte del mondo si fanno sempre più frequenti e crudi; se il pacifismo poi è appannaggio dei soliti mestatori e provocatori della sinistra italiana l’1 è perennemente pronosticabile);

10)  Rasata-Cespuglio “1,x,2” (è il quesito dell’estate 2014; resta da tripla in un paese come il nostro basta una campagna promozionale, un sondaggio bene assestato che gli equilibri si spostano in un attimo);

11) Lavoro – io “2”  (pronostico da esterno secco; nonostante il cardinale Scola dica che senza lavoro l’io si ammala – a proposito ha mai lavorato il porporato ? – vorrei rassicurare che i baby pensionati se la stanno spassando alla grande; l’io s’ammala quando mancano gli “sghei” )

12) Vidal resta alla Juve – Vidal va via dalla Juve “1,2” (comunque vada sarà un successo per la Juve s’intende e a me dei 60 milioni di euro non arrivano neanche le briciole: p.s. l’ “x” non è stato contemplato per mancanza logica di alternative alle due opzioni: un Vidal a fare la colf a casa mia ?)

13) Grillo-Pannella “2” (qualche riforma il leader dei radicali l’ha portata a casa: la riforma del diritto di famiglia e la legalizzazione del divorzio, quella dell’aborto, l’abolizione della leva militare, la moratoria delle esecuzioni capitali nel mondo, la convenzione sulle mutilazioni genitali femminili, solo per citarne alcune; l’altro sbraita e scalcia ma fino ad adesso l’unica riforma che ha conquistato è la nomina di una serie di senatori e deputati che il secondo non ha mai avuto in tutta la storia parlamentare italiana).

 

› tags: calcio / calendari / estare / leggerezze / Michele Rana / ridere / serie A /