Le “impazienze” di un mondo che corre (ma che sembra perdere la direzione).

4 febbraio 2017 / 0 comments

C’è chi ha parlato spesso di “turbo-politica”, di un correre del mondo cosiddetto reale contrapposto alle lentezze burocratiche o della classe politico-istituzionale. C’è chi ha messo in opposizione la velocità degli scambi economico-monetari e il passo da lumaca delle decisioni statali o degli organismi sovranazionali per richiamare la necessità di un cambio di passo di questi…

Read more →

“Abbracciamoci”

2 febbraio 2017 / 0 comments

Due notizie, provenienti dal campo scientifico, hanno colto la mia attenzione in questi giorni. La prima è relativa al campo delle neuroscienze: uno studio italiano sul morbo di Alzheimer, pubblicato su un’autorevole rivista, ha affermato che chi conosce perlomeno due lingue (una in più rispetto a quella comunemente parlata) è in grado di proteggersi dall’avanzare della malattia degenerativa e…

Read more →

Un passaggio di fase.

29 gennaio 2017 / 0 comments

Non è inutile ripetere quello che appare un filo conduttore, di questi tempi. Siamo in un momento di passaggio, un passaggio di fase. Se si allarga la visuale molto si può comprendere come le sincere “utopie” e gli slanci del secolo scorso siano rimasti in mezzo al guado. L’Europa non è divenuta gli Stati Uniti d’Europa ma nemmeno quel po’…

Read more →

(Non solo degli Usa e) della questione delle armi.

11 luglio 2016 / 0 comments

Corro il rischio di essere accusato di semplificazione; ma delle volte potrebbe valerne la pena. Ho sempre pensato che un mezzo, uno strumento, un attrezzo potesse, via via nel corso del suo impiego, in qualche modo finire per modificare l’attività, e i suoi contenuti, per i quale è stato pensato e impiegato; anche ben oltre le intenzioni degli inventori….

Read more →

Un punto (da) Fermo. Per una società nonviolenta.

7 luglio 2016 / 0 comments

Fermo è un piccolo comune marchigiano, di poco più di 35 mila anime: un paesotto, insomma. Eppure sembra divenuto l’epicentro del “peggio italico”: quasi una cartina al tornasole di quello che siamo divenuti. Ad un evento, normalmente, a caldo si dà sempre la lettura più emotiva. Si è portati a solidarizzare sempre ed incondizionatamente con la…

Read more →

Il paradosso del gatto di Schrodinger e (la scoperta del)le reali alternative.

6 luglio 2016 / 0 comments

Lungi da me dall’approcciare con metodo e linguaggio scientifici qualcosa che non mi appartiene fino in fondo in termini di studi e di cultura. Tutt’altro; il tentativo che mi appresto a fare è quello di trarre solo qualche suggestione dal famoso paradosso che il fisico  Erwin Schrödinger,  ipotizzò con lo scopo di illustrare come l’interpretazione “ortodossa”…

Read more →

Diritto di critica e diritto alla conoscenza: un binomio in crisi ?

29 giugno 2016 / 0 comments

La libertà di critica e cioè l’esercizio della possibilità di rivolgersi ad altri, manifestando un pensiero in dissenso, un’idea diversa, alternativa, nuova, persino un tentativo di “smontare” gli assunti dell’azione o del pensiero di un altro costituiscono non solo il fondamento della società democratica. E’ il secolo dei lumi che ci porta in eredità un…

Read more →

La banalità del male. Il lapsus “grillino” sui “clandestini”.

18 giugno 2015 / 0 comments

Sono persuaso che, mutualmente e reciprocamente, le convinzioni influenzano le nostre esperienze e l’interpretazione della realtà collegando le nostre esperienze ai nostri sistemi di criteri o valori. Naturalmente vale anche viceversa, in un percorso biunivoco. In altre parole il nostro linguaggio dell’età adulta che prende forma in espressioni verbali è in connessione alle esperienze – attraverso i convincimenti che abbiamo…

Read more →

Gli “umani” al seguito dei primati.

17 giugno 2015 / 0 comments

La scienza ha teorizzato, pur non avendone le prove, una certa discendenza del genere umano dai primati e dagli scimpanzé. L’evoluzione ad un certo punto, per un caso fortunato, avrebbe deviato verso le sembianze fisiche o psichiche umane; un caso genetico di successo si potrebbe dire a distanza di centinaia di migliaia di anni. Eppure siamo sicuri che sia ancora…

Read more →

Serie tv che fanno pensare. “True detective”.

16 giugno 2015 / 0 comments

In questi giorni io e la mia compagna stiamo affrontando un’ostica polmonite. Ne ho approfittato per fare una scorpacciata di televisione. In particolare una serie tv di cui avevo sentito dire un gran bene ma che non avevo mai avuto il tempo di vedere: “True detective”. L’eccellente interpretazione di Matthew McConaughey (che conferma appieno il merito…

Read more →

L’eredità di Robin Williams non appartiene a nessuno (e quindi all’umanità).

2 aprile 2015 / 0 comments

La notorietà e la reale bravura stanno sicuramente in una possibile connessione; una connessione difficile da indagare in ordine all’eventuale esistenza di un rapporto di proporzionalità in una società, come la nostra,  fondata sulla promozione in genere e sulla promozione delle immagine al di là, anzi quasi a prescindere, di reali meriti e potenzialità. Un artista è un uomo o una donna…

Read more →

La “morte”, il passaggio e il senso.

29 marzo 2015 / 0 comments

Per chi crede, ogni anno, la “settimana santa” è settimana di preghiera ma soprattutto di riflessione, di interrogativi a cominciare dalla domanda: “che cos’è la morte ?”. E a cascata: “cosa è la vita ? Quale significato possiamo attribuirle se la traguardiamo dal significato e dalla ragione degli ultimi istanti, se la interroghiamo partendo dall’evento che la interrompe, da quel…

Read more →

Il debito di informazione sulla sentenza del Tribunale di Minori di Roma

2 settembre 2014 / 0 comments

C’è chi, qualche giorno fa, ha gridato allo scandalo per la possibilità introdotta dalla magistratura italiana di adottare  per le coppie omosessuali; c’è chi ha esultato perché finalmente la magistratura ha introdotto nuovi diritti, al posto di un inerte legislatore. Persino insigni giuristi si sono cimentati nell’ipotizzare pericoli per la democrazia o hanno cantato  “alleluja”, innanzi a microfoni e telecamere, per…

Read more →

Meno di un anno fa scrivevo: “La mia esperienza al C.a.r.a. di Mineo”

31 agosto 2014 / 0 comments

Da una settimana sono tornato da un servizio in Val di Susa. A dicembre del 2013 ero impegnato a Catania, al C.a.r.a.. Quasi alla fine del periodo scrivevo questo sulla mia pagina facebook, spontaneamente ripreso anche dagli amici di Notizie Radicali. “L’aggregazione al C.a.r.a. di Mineo volge al termine. Una mattina, una notte e una sera…

Read more →

L’Isis e la ragionevolezza vaticana.

29 agosto 2014 / 0 comments

E’ sempre vero che c’è sempre qualcuno che è più realista del Re; ma i vari Ferrara, Magdi Cristiano Allam, Maria Giovanna Maglie dovranno farsene davvero una ragione, nonostante le fatwe – vere o presunte  – rivolte a qualcuno di loro.  Anche il Vaticano sembra aver chiara la situazione che sta evolvendo, purtroppo negativamente, in queste…

Read more →

Immigrazione, le ricette di un paese solo non sono mai miracolose.

27 agosto 2014 / 0 comments

I numeri, quelli dell’Unhcr (l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di rifugiati) sono impressionanti: nel Mediterraneo  sono quasi 1900 i  morti (precisamente 1889) dall’inizio dell’anno, di cui 1600 negli ultimi 3 mesi. Nel 2014, infatti sono stati 124.380 gli arrivi via mare in Europa (nel 2013 erano stati 60mila), di cui ben 108.172 in…

Read more →

Addio capitano, mio capitano !

12 agosto 2014 / 5 comments

Nessuno può dire fino in fondo quali siano le ragioni o le follie, o se siano più le prime o più le seconde, che abbiano spinto Robin Williams a compiere quest’ultimo atto di quello che ai più, a me, appare di una tragedia. Nemmeno chi gli è stato più vicino, sono sicuro, potrà sciogliere tutti i nodi…

Read more →

Quello che l’informazione non dice: il rischio Vesuvio, il rischio Campania.

11 agosto 2014 / 2 comments

Ci sono cose di cui la scienza, non solo nazionale, studia, discute e divulga ma che l’informazione italiana ignora completamente. Ci sono argomenti di cui l’informazione non solo scientifica internazionale parla ma che non riescono a ritravalicare i confini italiani. La sensazione è, proprio, di essere “sotto una cappa”. Oggi il Vesuvio e i suoi dintorni…

Read more →